- lega delle cooperative del circondario imolese -
home
venerdý 22 febbraio 2019
 
 
ECCO I VINCITORI DI EXPERIMENT XII Stampa E-mail
exp12_primi_class_scarabelli_4.jpg
exp12_secondi_class_itis_alberghetti_4.jpgexp12_terzi_class_liceo_scient_valeriani_6.jpgexp12_luca_ghini__premio_show_your_business_2.jpgexp12_luca_ghini_menzione_speciale_2.jpgexp12_liceo_scientifico_tecnologicoalberghetti_menzione_speciale_4.jpg


Lunedì 20 maggio 2013, alla sala assemblee Sandro Pertini della coop. 3Elle, si sono svolte premiazioni della dodicesima edizione di Experiment, il progetto ideato dalla Legacoop Imola e rivolto alle classi quarte degli istituti superiori del Circondario imolese con l'obiettivo di promuovere i valori propri del mondo della cooperazione e di valorizzare le risorse umane del territorio.
«Con Experiment – spiega Rita Linzarini, responsabile del progetto – Legacoop Imola si propone di fornire agli studenti gli strumenti di base per entrare nel mondo del lavoro, anche da imprenditori. Inoltre, Legacoop crede fortemente nel valore dei giovani e nell’importanza di coinvolgerli e motivarli, dando loro visibilità. Ringraziamo i dirigenti scolastici, gli insegnanti, gli sponsor e tutti quei soggetti del movimento cooperativo che promuovo iniziative rivolte ai giovani. Un esempio è il progetto Culturability, bando promosso dalla Fondazione Unipolis del Gruppo Unipol Banca, rivolto agli under 35 per la creazione di nuove imprese nel settore culturale e creativo».

Alla premiazione erano presenti anche il presidente di Legacoop Imola, Sergio Prati, e il vice presidente Domenico Olivieri; l'assessore alla Cultura del Comune di Imola, Valter Galavotti; la consulente di impresa che ha seguito i ragazzi nell'elaborazione dei business plan, Patrizia Andreani; la responsabile del progetto Culturability per la Fondazione Unipolis, Roberta Franceschinelli; il vice presidente del Centro per lo sviluppo economico del territorio imolese (Cseti) della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Alessandro Curti; il rappresentante del Gruppo Unipol  Banca, Michele Forti; il presidente della coop. 3Elle, Giuliano Dall'Osso.

Le idee imprenditoriali presentate in concorso dai partecipanti erano 16. I ragazzi che hanno ideato i migliori tre progetti d'impresa parteciperanno a un viaggio-studio, all'inizio del prossimo anno scolastico, alla scoperta della realtà cooperativa trentina; il viaggio prevede poi una tappa a Salisburgo e a Monaco di Baviera.
Un gruppo poi ha vinto il premio «Show your business», destinato all'idea imprenditoriale che ha ricevuto il maggior numero di preferenze online
(attraverso gli account di Facebook) sul sito internet di Legacoop Imola. La votazione si era svolta tra l'8 e il 16 maggio raccogliendo quasi 5.000 voti. I compomenti del gruppo vincitore hanno ricevuto in premio un tablet a testa.
 

I PREMIATI


A vincere il primo premio sono stati Matteo Brusa, Mattia Poletti, Davide Raspanti dell'istituto tecnico agrario «Giuseppe Scarabelli» di Imola (classe 4C, prof. Gloria Bandoli) con il loro progetto FUNGHI EXPRESS. Si tratta di una cooperativa che produce kit di facile utilizzo per la coltivazione di funghi, realizzati riciclando i resti del caffè come substrato per i miceli e acquistabili direttamente nei supermercati.
E' stato premiato in quanto fattibile, sostenibile economicamente, originale e in grado di rispondere a un bisogno di mercato e di moda.  

A classificarsi al secondo posto sono stati Federico Belletti, Stefano Bocci, Steven Gambetti, Mattia Linari, Davide Noccioli e Petru Potrimba dell'istituto tecnico industriale «Francesco Alberghetti» di Imola (classe 4E, prof. Gabriele Antonio) con il progetto LA DOMOTICA. L'idea imprenditoriale si basa sull'utilizzo della domotica come strumento per migliorare la qualità della vita di anziani e disabili, che attraverso un display touch screen possono collegarsi con i servizi più importanti.
Il progetto è stato premiato in quanto immediatamente realizzabile e tecnicamente completo, evidenziando adeguate competenze tecniche da parte del gruppo.

Al terzo posto si sono piazzati Giulia Baldazzi, Diana Maria Chis e Carlo Emilio Montanari del liceo scientifico «Luigi Valeriani» di Imola (classe 4BS, prof. Pierangela Marocchi) con il progetto SYNCAR. Si tratta di un sito  internet di intermediazione per il noleggio della propria auto o per la condivisione dei trasferimenti.
Il progetto è stato premiato per l'ottima descrizione e per la risposta concreta a un bisogno di risparmio sempre più attuale; è anche innovativo dal punto di vista dell'impatto culturale, anche se richiede significativi investimenti di marketing.

Il premio «Show your business» è andato a Federico Coraci, Lorenzo Draghetti, Federica Ficco, Lorenzo Franceschelli e Ilaria Lombardi dell'istituto chimico biologico «Luca Ghini» di Imola (classe 4B, prof. Loretta Strada) con il progetto GREEN TEX. I ragazzi del «Luca Ghini» hanno ottenuto 936 voti, precedendo nella classifica dei preferiti sul web, che teneva in considerazione i dieci progetti giudicati migliori dalla giuria, Il Pirata (641 voti), La Domotica - Elettrotecnica4 (400), Come-te (196), Orologos (156), Funghi Express (154), Ebs (112), Speedy Cart (98), Bessie (78), Progetto Syncar (53).

Sono state assegnate anche due menzioni speciali.
Una è andata ai ragazzi di GREEN TEX (Federico Coraci, Lorenzo Draghetti, Federica Ficco, Lorenzo Franceschelli e Ilaria Lombardi dell'istituto chimico biologico «Luca Ghini» di Imola, appartenenti alla classe 4B e coordinati dalla prof. Loretta Strada). Il loro progetto prevede la nascita di una cooperativa che produce plastica utilizzando materiale ecosostenibile (scarti della paglia di mais) al posto del petrolio.
La menzione è stata assegnata per l'ottimo progetto e per la finalità ecologica, anche se è poco originale e difficilmente sostenibile per gli alti costi d'investimento e di processo.

L'altra è andata a Anna Buganè, Francesca Ghinassi, Gabriele Metalli, Simone Paternoster e Annalisa Viola del liceo scientifico tecnologico «Francesco Alberghetti» di Imola (classe 4H, prof. Susanna Ponzi), che hanno partecipato con il progetto BESSIE. Si tratta di una cooperativa che si propone di riparare l'asfalto delle strade con un metodo innovativo.
La menzione è stata assegnata per la ricerca applicata e la sperimentazione, ma la realizzazione non è sostenibile tecnicamente e richiederebbe eccessivo spreco di energia.
 

I PREMI


Oltre al viaggio e al nuovo riconoscimento «Show your business», nell'edizione appena conclusa era previsto un ulteriore nuovo premio: agli istituti scolastici rappresentati dai tre gruppi vincitori del progetto Experiment quest'anno sono andati tre abbonamenti online con le librerie Coop Zanichelli del valore di 300 euro cadauno per scaricare materiale didattico, offerti da Assicoop Imola, Unipol Banca e Unipol Gruppo Finanziario.
Tra i premi di Experiment ci sono anche un contributo in denaro a tutti gli istituti partecipanti, fornito dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, e un omaggio di  Legacoop Imola ai docenti che abbiano portato almeno un gruppo alla stesura di un business plan.


IL PROGETTO EXPERIMENT


Experiment si articola in tre momenti principali: una prima fase formativa, con incontri di formazione dedicati alla condivisione dei valori della mutualità e solidarietà e all'approfondimento del tessuto economico locale. Segue la fase di lavoro di gruppo, durante la quale i ragazzi danno vita alla propria idea imprenditoriale; infine l'evento finale per la premiazione dei migliori progetti d'impresa.

Experiment è partito nel 2001 per diffondere tra i giovani la mutualità, i principi e i valori proprio della cooperazione e per promuovere e sviluppare l’autoimprenditorialità. La sfida iniziale prevedeva un avvicinamento tra la scuola e il mondo del lavoro, coinvolgendo i ragazzi delle quarte superiori e gli insegnanti in un percorso innovativo che unisse la teoria e la pratica e stimolasse i ragazzi a mettersi alla prova cercando di sviluppare, sulla carta, una propria idea imprenditoriale.
Experiment induce i ragazzi a ragionare sul proprio futuro professionale, spiega loro cos’è e come funziona una cooperativa, insegna a progettare una nuova impresa sviluppando un business plan, spinge ad entrare in contatto con la realtà produttiva locale e promuove il lavorare insieme per valorizzare il gruppo anche al di fuori dell’impegno scolastico.


LE CIFRE DI EXPERIMENT 12


Alla dodicesima edizione di Experiment hanno aderito 11 istituti scolastici (9 dei quali hanno prodotto almeno un business plan presentato in concorso), 16 classi, 20 insegnanti e circa 400 ragazzi.
Le undici edizioni precedenti avevano visto la partecipazione di 3.700 studenti e, almeno per un anno, di tutti i 19 istituti scolastici del Circondario imolese. In totale sono stati raccolti 262 progetti d'impresa, ispirati da bisogni e carenze del territorio.


LE SCUOLE PARTECIPANTI


Le scuole partecipanti sono l’istituto chimico - biologico «Luca Ghini» di Imola; l’istituto tecnico agrario «G. Scarabelli» di Imola; l’istituto professionale per l’industria e l’artigianato «F. Alberghetti» di Imola; l’istituto tecnico industriale «F. Alberghetti» di Imola; il liceo scientifico tecnologico «F. Alberghetti» di Imola; il liceo scientifico «Valeriani» di Imola, l'istituto alberghiero «Bartolomeo Scappi» di Castel San Pietro; l’istituto professionale per i servizi commerciali «M.M. Canedi – G. Bruno» di Medicina; l’istituto professionale per Odontotecnici «U. Foscolo» di Faenza; l’istituto professionale per i servizi commerciali e turistici «Cassiano da Imola» e il liceo delle scienze sociali «Alessandro da Imola».


PARTNER DI EXPERIMENT 12


Experiment 12 è promosso da Legacoop Imola in collaborazione con Coopfond e Master universitario di primo livello in Economia della Cooperazione della Facoltà di Economia dell'Università di Bologna, con il sostegno di Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, Asscooper, Coop Adriatica, Conad, Cantina dei colli romagnoli, Bellacoopia, Manutencoop, Assicoop Imola, Unipol Banca, Unipol Gruppo Finanziario, Terremerse e con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Ufficio scolastico regionale del Ministero della Pubblica istruzione, Nuovo circondario imolese, Ciss/t, Provincia di Bologna e comuni di Imola, Castel San Pietro, Medicina e Faenza.
Il Resto del Carlino è media partner del progetto.
 
< Pross.   Prec. >
Alleanza Cooperative
logo-alleanza.png
centenario
centenario legacoop imola
Cooperare per cambiare
banner_cooperare_per_cambiare.png
Wikicoop
banner-wikicoop.png
bilancio di sostenibilitÓ
cooperativa-economia-giusta.png
leganet
leganet.jpg
Vitamina C
exp-11.png
generazioni
banner_generazioni.gif
diventare grandi
diventare grandi 2013
bilancio sociale
Bilancio Sociale 2009
imola insieme
imola-insieme-2012.jpg
tavolo 81 Imola
tavolo494
servizio civile
servizio civile
Fon.Coop
banner_foncoop.png
obiettivo lavoro
obiettivolavoro.gif
Statistiche
Utenti: 8
Notizie: 679
Collegamenti web: 10
Visitatori: 3113136
 
Top! Top!