Vitamina C

Share Your Power!


Super eroi - Vitamina C
comunità Vitamina C

Vitamina C Procedure

Cooperazione, condivisione e cultura d’impresa

 

  1. la consegna del BUSINESS PLAN e dell’Elevator Pich è stata fissata improrogabilmente per il 04/05/2018
  2. Per quanto concerne l’Elevator Pich trattandosi di una novità della corrente edizione abbiamo ritenuto di organizzare una lezione/workshop in plenaria dal titolo :
    “Come realizzare una presentazione efficace: public speaking e pitch”,
    con il Docente Massimo Giacchino, presso LA SALA DELLE STAGIONI – Via Emilia N. 25 – IMOLA
    per il giorno Venerdì 13 Aprile dalle ore 14,00 alle 17,00

    per far comprendere le finalità dell’Elevator pich e cosa occorre focalizzare/illustrare dell’idea per attrarre l’attenzione degli stakeholder
  3. Per aggiudicarsi il premio
  4. “SHARE YOUR POWER!”, che verrà assegnato al progetto, da scegliersi tra i primi 10 elaborati, che riceverà il maggior numero di voti sul web, tra il 7 e il 16 Maggio 2018
  5. Premiazione Finale -Venerdì 18 MAGGIO 2018 – ALLE ORE 10,00
  6. Scarica la "Lettera Dirigenti consegna lavori ed evento finale Vitamina C"

Restiamo a disposizione per qualsiasi informazione in merito.

 

 

Vitamina C - Concept

Cooperazione, condivisione e cultura d’impresa

Il progetto “Vitamina C – Cooperazione, condivisione e cultura d’impresa”, promosso dall’Alleanza delle Cooperative italiane Imola, coordinamento stabile fra le centrali cooperative (AGCI, Confcooperative Bologna e Legacoop Imola), intende, diffondere i valori e principi della cooperazione nel proprio ambito territoriale di operatività coinvolgendo tutti i soggetti ivi residenti ma con una particolare attenzione ai giovani essendo le cooperative società intergenerazionali per definizione. Per questo, consapevole dell’importanza dell’educare e del ruolo fondamentale della scuola per la formazione dell’individuo, ha ricercato una fattiva collaborazione con gli Istituti Scolastici del territorio ma anche una modalità nuova di intercettare i ragazzi prima del loro ingresso nel mondo del lavoro, per comunicare l’importanza e il ruolo economico della cooperazione, per costruire con loro un dialogo attivo sui valori della cooperazione, cercando di far capire cosa vuol dire lavorare, ma anche le principali differenze del lavorare in cooperativa, e di motivarli a mettersi in gioco, a sperimentare insieme per valorizzare i loro talenti e le loro potenzialità, in quanto, proprio perché le cooperative sono società intergenerazionali, sono loro i futuri soci e lavoratori delle cooperative di domani.

Le cooperative offrono l’opportunità di essere attori protagonisti ma per questo è necessario non solo valorizzare le competenze e le professionalità acquisibili con i percorsi scolastici e formativi presenti nel territorio, ma anche diffondere tra i giovani studenti la cultura della creazione d’impresa, in particolare dell’impresa cooperativa, far comprendere che le opportunità di lavoro si possono anche creare, valorizzando le idee, individuandone la sostenibilità, e soprattutto agendo in modo responsabile socialmente, nel rispetto delle persone e dell’ambiente quali risorse fondamentali da valorizzare e da difendere. “Vitamina C” è quindi un progetto per valorizzare i giovani, le loro potenzialità e le loro idee anche al di fuori del curriculum scolastico. È una prima finestra sul mondo del lavoro che permette loro di lavorare insieme per un obiettivo comune - l’autoimprenditorialità cooperativa - di esprimere i loro bisogni, i bisogni del territorio e le possibili soluzioni e, contemporaneamente, mostra loro una possibile alternativa lavorativa.

Dallo scorso anno il progetto, accomunando le esperienze dell’ Alleanza delle Cooperative Italiane città Metropolitana e dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Imola, ha acquisito una valenza sovraterritoriale, accreditandosi così, anche per il corrente anno, il sostegno dalla Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato di Bologna. Ricercandosi poi una progettazione di nuove e vecchie iniziate di concerto con il Direttivo dell’Alleanza Città Metropolitana, si avvalora e rafforza anche il percorso di unificazione delle tre Centrali cooperative (Legacoop Confcooperative e AGCI) che dovrebbe concludersi con la costituzione di un’unica Associazione di rappresentanza del movimento cooperativo : l’Alleanza delle Cooperative Italiane.

Partners e Patrocini

Sezione in allestimento, in quanto non ancora definiti tutti gli sponsor.
ci scusiamo per il disagio e vi invitiamo a visitare la pagina la prossima settimana

 

 

Obiettivi

L'imprenditorialità è intesa nello studio EntreComp della Commissione europea, il quadro di Riferimento Europeo delle Competenze, come una competenza trasversale chiave in tutte le sfere della vita, in quanto definita come la capacità di trasformare idee e opportunità in valore per sé e per gli altri attraverso la mobilizzazione di risorse. Valore che può essere di natura diversa: finanziario, culturale, o sociale e risorse che possono essere personali (vale a dire, la consapevolezza di sé e di auto-efficacia, motivazione e perseveranza), materiali (per esempio, i mezzi di produzione e le risorse finanziarie) o immateriali (ad esempio, specifiche conoscenze, abilità e attitudini).

"Vitamina C" si propone quindi di affrontare il percorso di ideazione dell’impresa cooperativa e dell’apprendimento dell’imprenditorialità, sulla base di questa definizione comune, fornendo agli studenti una maggior consapevolezza sui processi in cui sono coinvolti e sulle proprie competenze in un'ottica cooperativa.

L’ Alleanza delle Cooperative Italiane Imola ritiene pertanto che il progetto, non solo rafforzi il dialogo tra sistema economico e sistema scolastico, ma contribuisca a stimolare gli studenti a ricercare nuove opportunità lavorative, avendone le debite conoscenze e la necessaria strumentazione minima, in linea con gli obiettivi istituzionali della riforma della Scuola.

Il progetto che, come già ribadito, nasce dalla volontà di promuovere la cooperazione tra le giovani generazioni ritenendoli indispensabili portavoce dei valori e principi fondanti di una forma d’impresa intergenerazionale per default, si pone quindi anche i seguenti obiettivi :

  1. sviluppare competenze, creatività e opportunità per i giovani e per il loro futuro e quello della comunità attraverso nuove modalità di collaborazione e integrazione tra scuola e lavoro;
  2. valorizzare le risorse umane del territorio e le loro potenzialità attraverso la condivisione e pubblicizzazione delle loro idee, diffondere mutualità, partecipazione, legalità ed equità quali principi e valori propri della cooperazione,
  3. promuovere e sostenere l’autoimprenditorialità cooperativa, ancorché solo come progetto di fattibilità, in quanto anch’essa strumento di crescita e sviluppo del nostro territorio oltreché possibile alternativa di lavoro per i giovani;
  4. diffondere la cultura del fare, del fare insieme, dell’innovazione come fattori di successo per l’economia;
  5. creare sinergie tra giovani generazioni, collettività, cooperative, Istituzioni ed Enti locali per ricercare insieme soluzioni ai problemi, in primis quello della disoccupazione giovanile, e nuove idee per uno sviluppo sostenibile del territorio.

Per tutto questo il progetto "Vitamina C" é oggi accreditato come percorso di alternanza scuola-lavoro previsto dalla riforma della “Buona Scuola” con la Legge 107/2015. Si provvederà quindi a certificare, quali ore di alternanza scuola – lavoro a tutti gli istituti partecipanti, le 3 ore di presenza alla “Giornata della Promozione Cooperativa” e le 18 ore di docenza in aula oltre a 2 ore per il test di apprendimento. Per tutti coloro che presenteranno poi anche il business plan sulla loro idea imprenditoriale verranno certificate anche le 3 ore di accompagnamento/supporto per l’elaborazione e la stesura del progetto il cui tempo di realizzazione è valutato in almeno altre 12 ore per un totale complessivo di 40 ore certificate, includendo la presenza all’evento di premiazione (2 ore circa).

Il progetto nelle diverse edizioni realizzate ha coinvolto complessivamente oltre 6.000 studenti di tutti gli Istituti presenti sul territorio per complessive 311 classi e raccolto 371 progetti, tutti molto concreti, fattibili, incentrati sui bisogni e sulle carenze che anche il territorio presenta, ed ha annualmente, in questi ultimi cinque anni, con la votazione in rete dei progetti avuto oltre 5.000 contatti (primo anno di realizzazione “Experiment 12”). L’edizione di "Vitamina C" appena avviata, dopo aver visto la partecipazione alla "Giornata della promozione cooperativa" di oltre 400 ragazzi/e, per l’accreditamento riconosciutogli dagli Istituti Scolastici e la valenza del progetto, vede l’adesione di 8 Istituti Scolastici, la collaborazione di 8 docenti e la partecipazione di 15 classi con il coinvolgimento in aula di circa 350 ragazze e ragazzi.

Mentoring

Il progetto prevede che tutti i ragazzi partecipanti siano coadiuvati da un mentore, un consulente d’impresa, che dopo essere stati debitamente supportati con un percorso formativo, partendo dall’individuazione di una loro idea imprenditoriale, li accompagna nella stesura del relativo Business Plan e dell’Elevator Pich.

Il progetto viene proposto a tutti i Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori del Circondario Imolese al fine di raccogliere un primo consenso alla presentazione dell’iniziativa pubblica con studenti destinatari del progetto, insegnanti referenti, autorità e cooperative ove, oltre ad essere illustrato il progetto in linea generale, vengono commentati e confrontati i risultati raggiunti con le esperienze precedenti.

Il progetto si articola su quattro fasi principali:

  1. La Giornata per la Promozione Cooperativa. Si organizza un evento pubblico a cui vengono invitate le cooperative aderenti alle Associazioni costituenti l’Alleanza delle Cooperative Italiane Imola, le Istituzioni locali e tutti i ragazzi/e frequentanti le classi IV^ degli Istituti Superiori del Circondario onde promuovere, diffondere e condividere con la comunità, e nello specifico con i giovani, i valori e i principi della cooperazione quali strumento per uno sviluppo economico-sociale del territorio più etico, responsabile, socialmente più coeso e sostenibile. Nell’ambito dell’evento poi si valorizzano i lavori dei ragazzi premiati con il Progetto dimostrando il contributo che gli stessi possono dare allo sviluppo del territorio, in termini di nuovi bisogni e proposte di servizi, consentendo ai vincitori dell’ultima edizione conclusasi di illustrare le proprie idee imprenditoriali. Infine si presenta, con questa iniziativa, ad un pubblico più vasto ed eterogeneo dei soli destinatari, il progetto "Vitamina C", affinché lo stesso riscontri sempre maggior interesse e condivisione dalla collettività locale.
  2. Formazione degli insegnanti e dei ragazzi. È la fase di avvio del progetto vera e propria finalizzata all’approfondimento dei temi dell’impresa cooperativa, all’analisi e sviluppo di idee imprenditoriali e allo studio di progetti imprenditoriali, in quanto l’illustrazione generale del progetto e la sua struttura è già avvenuta durante la “giornata della promozione cooperativa”. In questa fase, articolata su 9 incontri di due ore ciascuno in orario scolastico (le ore possono in parte svolgersi anche il pomeriggio purchè sotto la supervisione della scuola) per un monte ore complessivo pari a 18. In questo periodo sono poi possibili visite aziendali, coerenti con il percorso formativo intrapreso e/o con il progetto individuato, per ragazzi e docenti. Durante questo percorso sarà cura dei docenti in aula verificare la presenza degli studenti ed esplicitare su apposito registro gli argomenti trattati. Al termine del percorso formativo gli studenti dovranno compilare un questionario atto a verificare il grado di apprendimento dei temi trattati (previste 2 ore) che, debitamente valutato dei formatori, sarà rilasciato alla scuola.
  3. I lavori di gruppo, per sviluppare una loro idea imprenditoriale e dar vita, ancorché sulla carta, alla loro impresa cooperativa. I ragazzi si organizzano in piccoli gruppi di lavoro che coordinati dai docenti delle scuole e supportati da un mentore, che verificherà l’andamento dei lavori con incontri ad hoc (3 incontri di un’ora circa l’uno per ogni gruppo di lavoro), dovranno lavorare autonomamente e liberamente per sviluppare un vero e proprio business plan, sulla base dello schema a loro disposizione, preventivamente illustrato e commentato, su un’idea imprenditoriale prescelta tra quelle da loro espresse, siano esse sollecitate da bisogni del territorio, esigenze personali o del gruppo, necessità di coesione sociale e/o servizi, genialità creativa e innovativa. Si prevedono quindi 3 ore di accompagnamento e almeno altre 12 ore di project work. Per i ragazzi che decideranno di cimentarsi in questa prova si organizzerà anche una seduta in plenaria di due/tre ore circa per supportarli nella redazione dell'ELEVATOR PICH sulla loro idea di impresa che dovrà essere redatto dagli stessi per la partecipazione alla votazione on line.
  4. Premiazione dei migliori progetti imprenditoriali ed evento finale. Tutti i lavori elaborati saranno oggetto di valutazione da parte di una commissione, composta da rappresentanti dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Imola ma anche da Istituzioni ed Enti sostenitori del progetto, consulenti, imprenditori ed esperti, che selezionerà i vincitori sulla base di una graduatoria risultante dalla valutazione di originalità dell’idea, fattibilità, analisi del prodotto e del mercato, piano economico finanziario, completezza del progetto. Agli ideatori dei primi tre progetti classificati verrà riconosciuto un premio ancora da definirsi che verrà reso noto il giorno della premiazione. Visto poi il gradimento riscontrato nelle passate edizioni di "Experiment", continua l’opportunità per i ragazzi di essere votati in rete e premiati per l’idea che avrà riscontrato il maggior numero di “like” tra i primi “X” lavori (il numero sarà definito in base al numero di progetti in gara) della graduatoria redatta dalla commissione di valutazione.

    A tal fine per dare maggior visibilità ai ragazzi e per una votazione consapevole, nella sezione dedicata all’iniziativa nel sito internet www.cooperativeimolesi.it, ove i ragazzi troveranno anche tutto il materiale realizzato a supporto dell’iniziativa, sarà postato l’Elevator Pich realizzato dai ragazzi/e sulla loro idea d’impresa. Si organizzerà infine, per la consegna di premi, un evento pubblico al quale saranno invitati oltreché ragazzi/e docenti e dirigenti Scolastici coinvolti, rappresentanti dell’Alleanza delle Cooperative Italiane Imola, autorità e cooperatori. Nella medesima occasione si provvederà anche a consegnare un riconoscimento agli Istituti partecipanti.

    Il progetto si articola pertanto su 18 ore di docenze in aula, 2 ora per il test di apprendimento, 3 ore di accompagnamento durante la fase di elaborazione del business plan il cui tempo di realizzazione è valutato in almeno altre 12 ore (15 ore di project work certificabili) oltre alle ore per l'evento di presentazione del progetto "Vitamina C" (3 ore circa) e a quello di premiazione (altre 2 ore circa).

Premi

Sezione in allestimento, in quanto non ancora definiti tutti i premi.
ci scusiamo per il disagio e vi invitiamo a visitare la pagina nei prossimi giorni

 

 

I viaggi-premio delle precedenti edizioni:

Edizione 2001-2002 BARCELLONA
Edizione 2002-2003 BRUXELLES e PARIGI
Edizione 2003-2004 BERLINO
Edizione 2004-2005 ROTTERDAM e AMSTERDAM
Edizione 2005-2006 PRAGA
Edizione 2006-2007 BUDAPEST
Edizione 2007-2008 VIENNA
Edizione 2008-2009 STRASBURGO
Edizione 2009-2010 PALERMO e dintorni
Edizione 2010-2011 MONDRAGON e MADRID
Edizione 2011-2012 LONDRA e MANCHESTER
Edizione 2012-2013 TRENTINO, SALISBURGO e MONACO di Baviera
Edizione 2013-2014 BRUXELLES – BRUGES E GAND
Edizione 2014 – 2015 EXPO MILANO - MONACO DI BAVIERA - CASTELLO DI NEUSCHWANSTEIN
Edizione 2015 – 2016 ALLEANZA COOPERATIVE ITALIANE – ROMA (Visita guidata a Montecitorio e Quirinale – Visita alla città)
Edizione 2016 – 2017 “CITTA’ DELLA SCIENZA”, NAPOLI e REGGIA DI CASERTA

Scarica PDF con la descrizione dettagliata dei viaggi.